Le Migliori Erbe Per Alleviare i Problemi Digestivi

Uso Millenario

Sin dai tempi antichi, le piante sono state utilizzate per curare le malattie. Mentre molti degli effetti non sono scientificamente provati, ci sono alcune prove dei benefici di molti di questi nel trattamento dei problemi digestivi. Questi sono i più popolari.

Camomilla

La camomilla romana viene utilizzata sotto forma di foglie e fiori di tè per vari disturbi digestivi come indigestione, nausea, vomito, perdita di appetito e gas intestinale (flatulenza). Un infuso viene preparato con acqua bollente e un cucchiaio di fiori secchi.

Molto popolare

A volte la camomilla viene mescolata con altre erbe e presa per combattere le malattie del fegato e della cistifellea, per mitigare il disagio del calcoli biliari, il bruciore di stomaco, la perdita di appetito e la costipazione, secondo il National Center for Complementary and Alternative Medicine ( NCCAM).

Menta

È una delle erbe più popolari, viene utilizzata per alleviare bruciori di stomaco, nausea, vomito, digestione pesante, sindrome dell’intestino irritabile, tratto gastrointestinale, dotto biliare e dolori di stomaco, curare la diarrea e ridurre l’infiammazione. (Biblioteca nazionale di medicina)

Boldo

Un’altra delle erbe curative che allevia molti disturbi di stomaco. È ricco di cineole, una sostanza aromatica che funge da protettore della digestione e della cistifellea. Si presenta in foglie e sotto forma di bustine di tè per preparare le infusioni; Facilita la digestione prima dei pasti pesanti.

Semi di Anice

È usato in gastronomia per insaporire piatti e bevande ed è anche considerato un balsamo per lo stomaco. L’anice stellato a forma di tè è un rimedio contro le coliche e la flatulenza; In alcuni paesi, i semi vengono masticati dopo il pasto per favorire la digestione.

Cassia Cannella

È una pianta da cui vengono estratti la corteccia e i fiori per fare farmaci. Un tè alla cannella sarebbe efficace per l’eliminazione di gas (flatulenza), spasmi muscolari e dello stomaco, prevenendo nausea, diarrea e mancanza di appetito.

Cumino

Ha effetti simili all’anice e al finocchio. Mentre il tè di questa specie è molto protettivo nei confronti di disturbi di stomaco come infiammazione e crampi, è necessario prestare attenzione alle allergie che potrebbero causare e non è indicato per la somministrazione nelle persone con malattie neurologiche.

Zenzero

È un’erba che può essere usata fresca, secca e in polvere, o come succo o olio. È usato per il trattamento di vari tipi di problemi di stomaco, tra cui vertigini indotte dal movimento, nausea, crampi, disturbi di stomaco, flatulenza, diarrea e nausea.

Finocchio

La pianta o i semi vengono utilizzati per preparare il tè digestivo. È noto nel trattamento di dispepsia, coliche, disturbi intestinali e flatulenza; È antispasmodico, favorisce la digestione e riduce il gonfiore. I suoi effetti sono potenziati se combinato con anice, cumino, camomilla o menta.

Balsamo

Aiuta a calmare lo stomaco nervoso e ridurre l’infiammazione intestinale, favorendo la digestione. Per preparare un tè, mescola un cucchiaino di melissa in una tazza di acqua bollente e fai bollire per 5 minuti. Lasciar riposare, filtrare e bere 2 o 3 tazze al giorno, mezz’ora dopo i pasti.

Liquirizia

È usato per alleviare vari disturbi dell’apparato digerente, tra cui ulcere allo stomaco, bruciore di stomaco, coliche e infiammazione del rivestimento dello stomaco (gastrite cronica), disturbi del fegato e intossicazione alimentare, secondo il National Institutes of Health (NIH).

Tila

È un’infusione che viene fatta con i fiori di alcune specie di tiglio. Ha proprietà antispasmodiche e rilassanti, molto efficaci per la digestione delle persone nervose. Si ottiene negli erboristi sfusi o nei saquitos; La corteccia è usata per combattere l’insufficienza epatica.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *